Condividi suShare on FacebookTweet about this on Twitter

In libreria nei prossimi giorni: Incubo premonitore

L’ultima settimana di maggio sarà in libreria “Incubo premonitore” di Marcello Tropea.

Eccone un brano, dove il protagonista cerca di ricordare proprio l’incubo, che dà il titolo al romanzo:

Era notte e lui si trovava chiuso in un posto che poteva essere una cantina o una cella sotterranea. Era prigioniero e legato con una catena che gli impediva la maggior parte dei movimenti. Addosso aveva una coperta lurida che lo proteggeva dall’aria fredda che entrava da una finestrella sopra la sua testa. Aveva molto freddo e il puzzo di feci che riempiva la cella era insopportabile. Fuori doveva nevicare perché i topi che entravano dalla finestrella, passandogli sulla testa e sulle spalle per andare nella loro tana, portavano dentro della neve…

Tropea_copertina_mar14_prove2