Condividi suShare on FacebookTweet about this on Twitter

Qual è? Tecla Dozio intervista Ugo Mazzotta

Qual è

Il romanzo che avresti voluto scrivere tu – On writing di Stephen King (può non sembrarlo ma è un romanzo, un’autobiografia romanzata). Per due motivi: innanzitutto è un libro bellissimo nonché l’unico a parlare di scrittura che abbia davvero un’utilità pratica. E poi perché se avessi scritto On writing vorrebbe dire che prima avrei scritto anche gran parte dei romanzi di Stephen King e quindi sarei uno dei più grandi scrittori viventi. Beh, certo, sarei anche ricco da far schifo.

Il tuo colore preferito – Viola. Da molto prima che diventasse il simbolo della resistenza civile (e naturalmente adesso mi piace anche di più).

Il film – Effetto notte, SuperTotò (film di montaggio con alcune tra le più belle scene di Totò. Trattasi di un bieco trucchetto per aggirare il limite di due film).

Cibo – Pastasciutta. C’è poco da motivare, sono napoletano.

Sport – Ora come ora direi il motociclismo. Me ne sono piaciuti diversi, in genere quelli che praticavo al momento o che avevo praticato in precedenza.

Squadra calcio – La Squadra Per Cui Ha Giocato Il Più Grande Calciatore Di Tutti I Tempi (cioè il Napoli). Sono un tifoso equilibrato però, se il Napoli vince esulto e se vince qualcosa di grosso vado a farlo anche per strada. Se perde non mi si guastano né l’umore né il sonno né l’appetito.

Attrici – Michelle Pfeiffer e Marilyn Monroe. È una risposta istintiva, difficile motivarla in qualche modo.

Attori preferiti – Robert Redford e Jonnhy Depp. Vedi sopra.

Fiore – La bouganvillea (anche se non è il fiore la sua parte più bella). Altrimenti il glicine (e danno sul viola entrambi).

Luogo di villeggiatura – La Sardegna, tutta. Anche qui c’è poco da motivare, è bellissima (ok, è anche la mia seconda patria, ma è comunque bellissima).

Hobby – Non saprei, forse la fotografia e la musica, suonare la chitarra.

Autori classici – Georges Simenon, Michail Bulgakov, P. G. Wodehouse.

Autore contemporaneo – Ho già detto che Stephen King è uno dei più grandi scrittori viventi?

Il romanzo che consiglieresti a tutti e perché – L’autunno a Pechino di Vian. Impossibile spiegare perché, bisogna leggerlo. Ironico, disperato, surreale, tenero, sensuale. Devo correre a rileggerlo.

La tua giornata tipo – Sveglia alle sei, dalle sette e mezza alle quattro e mezza circa sono al lavoro (faccio il medico in un ambulatorio pubblico). I due piccoli viaggi che faccio per andare e per tornare dal lavoro (l’ambulatorio è a Pozzuoli), in moto sempre e comunque, sono due tra i migliori momenti della giornata. Poi a casa, scrivo, leggo, perdo tempo al computer… Cena piuttosto presto e un po’ di televisione, film o serie crime.

Quella che vorresti fosse la tua giornata tipo – Sveglia a mezzogiorno, una lunga passeggiata in moto, ogni giorno in un posto diverso magari. Portando con me l’iPad per scrivere quando e dove mi va. La sera a casa, e ogni tanto a cena con amici.

Trasmissione televisiva – Odeon, tutto quanto fa spettacolo. È stata una piccola rivoluzione nella tv italiana.

Trasmissione radiofonica – Caterpillar, sono geniali.

Genere musicale – Beat/rock (non esiste un genere così, era un bieco trucchetto anche questo).

La cosa che vuoi che si sappia di te – Non prendo praticamente niente sul serio, a cominciare da me stesso.

———

www.todaroeditore.com – per trovare altre notizie su di lui e, perché no, i titoli dei suoi libri.

Il suo sito: www.ugomazzotta.com/