Condividi suShare on FacebookTweet about this on Twitter

“Milano 1946, delitti a Città Studi” su libroguerriero.

Nella rubrica “Recensioni al massimo” di libroguerriero, Massimo Ricciuti ha dedicato spazio a Milano 1946, delitti a Città Studi di Fulvio Capezzuoli, lo ringraziamo e riportiamo  il brano del romanzo da lui scelto come come “Il punto massimo”.

La paura, pensava intanto Maugeri, la paura è sempre e comunque una pessima consigliera. La paura, continuò a pensare, guarda che scherzi ti può combinare la paura. E quella parola provocò di colpo un lampo che gli attraversò il cervello, come una luce che fendeva la nebbia e illuminava una zona rimasta fino a quel momento scura e invisibile. Dio mio, ma come ho fatto a non capirlo prima, come ho fatto? pensò”.

Recensioni al massimo: Milano 1946, delitti a Città Studi